Il saluto del Ministro dello Sport

I 25 anni del Torneo Volley Scuola che si celebrano quest’anno dimostrano l’importanza del connubio tra Sport e Istruzione che ciascuno di noi, nei rispettivi ruoli, ha il dovere e la responsabilità di promuovere e fortificare al fine di diffondere la cultura sportiva e le sane abitudini di un corretto stile di vita.

Il successo crescente di questo appuntamento dimostra che è possibile raggiungere e coinvolgere un numero sempre maggiore di studenti i quali possono far propri i valori nobili della pratica sportiva come la lealtà, il gioco di squadra, il rispetto dell’avversario. In questo modo è possibile promuovere la solidarietà e l’integrazione, tratti distintivi e universali dello Sport.

Questo Torneo rappresenta un momento di crescita molto importante che resterà scolpito nel cuore e nella memoria dei tanti giovani coinvolti. Sarà inoltre un’occasione per offrire loro utili strumenti che consentiranno di affrontare con caparbietà e positività le sfide che si presenteranno sul campo di gioco così come nella vita di tutti i giorni. Desidero ringraziare gli organizzatori di questa manifestazione per l’impegno e la passione che impiegano per realizzare, anno dopo anno, un torneo di così alta levatura.

In bocca al lupo ai giovani pallavolisti. Viva lo Sport!

 On. Luca Lotti
 Ministro dello Sport

Il saluto del Presidente del Coni

Il saluto del Presidente della Fipav - Comitato Regionale LazioIntrodurre sistematicamente lo sport nella scuola è una delle sfide da vincere nel prossimo futuro. In questi anni molta strada è stata fatta, ma tanta ne dobbiamo necessariamente percorrere affinché il settore scolastico contribuisca sempre più a formare i nostri atleti.

Da 25 anni il “Volley Scuola - Trofeo ACEA” sana questo vulnus, consentendo alle studentesse e agli studenti di Roma e Provincia di crescere all’insegna dei valori del nostro mondo e di scoprire una disciplina che continua a regalare gioie allo sport tricolore. Questo Torneo, inoltre, grazie al lavoro di squadra tra Enti ed Istituzioni, allena i nostri giovani al rispetto delle regole e della comunità in cui vivono.

A titolo personale e per conto del CONI non posso quindi che ringraziare la FIPAV Lazio che festeggia questo importante traguardo proprio nell’anno in cui l’Italia ospita i Mondiali di volley maschile. Un cerchio che si chiude tra i campioni di oggi e di domani.

Giovanni Malagò
Presidente Coni

Il saluto del Presidente della Regione Lazio

Il saluto del Presidente della Regione Lazio Carissimi, Volley Scuola è un bellissimo progetto a cui la Regione  Lazio tiene molto.
Questa iniziativa è infatti una straordinaria occasione di crescita per tantissimi studenti e una grande opportunità per promuovere tra i ragazzi la pratica e la cultura sportiva.

Obiettivi fondamentali su cui la Regione Lazio, in questi anni, ha investito tante energie e risorse, dando un aiuto concreto alle associazioni, al miglioramento degli impianti sportivi e promuovendo la cultura del rispetto e dell’inclusione attraverso lo sport, partendo dalle scuole.

Uno dei risultati più belli di questi anni è nato proprio grazie alla pallavolo: è con Fipav Lazio che è nata l’idea di “Scuola di squadra”, con cui abbiamo portato nelle scuole secondarie del Lazio più di 20.000 nuove attrezzature sportive. Voglio quindi ringraziare la Fipav Lazio per lo splendido lavoro che svolge nella diffusione dello sport nella nostra regione e auguro ai tanti ragazzi che parteciperanno a Volley Scuola un grande in bocca al lupo. Un caro saluto.

Nicola Zingaretti
Presidente della Regione Lazio

Salva

Salva

Il saluto del Presidente della Fipav - Comitato Regionale Lazio

Il saluto del Presidente della Fipav - Comitato Regionale LazioMi riempie veramente d’orgoglio guardare il numero che si staglia a corona del logo di questa manifestazione e sono particolarmente lieto delle attenzioni riservate a questa edizione.

Quel 25 è una cifra importante, che certifica - qualora ce ne fosse stato bisogno - oltre alla lunga storia, l’attualità e la necessità che ci sia un’attività come quella che proponiamo alle scuole da un quarto di secolo e mi fa oltremodo tenerezza pensare che possa oramai diventare motivo di confronto intergenerazionale tra padri e figli all’insegna del “anche io ho giocato volley scuola”; è un privilegio infatti poter chiudere un attimo gli occhi e pensare dove fossimo venticinque anni fa, riaprirli e vedere i “millenials” librarsi in aria alla ricerca dell’ultimo pallone.

I caratteri distintivi di questo torneo sono da sempre gli stessi: ottima organizzazione, comunicazione e diffusione, sano agonismo, competizione, inclusione, gioia della vittoria ed accettazione della sconfitta, cultura, partecipazione, creatività; eppure riescono a risultare sempre attuali, secondo l’impostazione di un evento - attesissimo da tutti i principali attori con in prima fila gli alunni ed i docenti - che cambia qualcosa per adeguarsi ai tempi, per essere sempre attuale, ma non snatura la sua filosofia. Le linee guida portate avanti ne hanno fatto un testimonial d’eccezione a tutti i livelli e anche quest’anno (Mondiale… per noi della pallavolo) non mancano gli eventi, le istituzioni e le aziende che hanno deciso di portare avanti i propri messaggi proprio tramite volley scuola, in una osmosi di “valori aggiunti” che contribuiscono all’aurea di unicità di questa manifestazione.
E allora ragazzi, che il Giubileo di Volley Scuola abbia inizio!

Andrea Burlandi
Presidente Fipav Lazio

Salva

Salva

Salva

Il saluto del Direttore Esecutivo dei Mondiali 2018

Il saluto del Consigliere Nazionale Fipav - Federazione Italiana PallavoloHo avuto il privilegio di vivere le vicende della Pallavolo regionale, nazionale e internazionale, ne ho ricavato sensazioni indescrivibili, professionali e umane, ho incontrato uomini e donne - atleti, atlete, dirigenti, arbitri - sono nati straordinari rapporti di collaborazione e di amicizia.

Se penso però a Volley Scuola ne ricavo un’emozione unica. Nato da una mia idea quando ero Presidente Regionale, accolta con entusiasmo dal Corriere dello Sport, il torneo è cresciuto esponenzialmente trasformandosi in un appuntamento irrinunciabile.

La mia esperienza di insegnante e la totale disponibilità di un eccezionale staff del Comitato Regionale, hanno prodotto una formula vincente; il torneo è diventato un laboratorio multidisciplinare in cui il gioco si è coniugato alla letteratura, alla fotografia, al disegno e alla creatività. Ha incontrato il sociale e la solidarietà, ha guardato sempre a nuovi orizzonti. Questi anni meravigliosi e la ricorrenza storica del venticinquennale, saranno per sempre il mio patrimonio personale e mi suggeriscono un commosso grazie all’esercito di insegnanti e alunni che ne hanno animato le vicende.

Un grazie speciale va all’ACEA S.p.A., che è da ventiquattro anni la nostra compagna di viaggio, alle Autorità scolastiche e agli Enti che hanno legittimato le scelte della Fipav Lazio.
In bocca al lupo Volley Scuola.

Prof. Luciano Cecchi
Direttore Esecutivo Mondiali 2018

Il saluto di Acea

Un caloroso saluto ai ragazzi delle scuole di Roma e provincia che si sfideranno nel Torneo Volley Scuola - Trofeo Acea 2018 e ai loro insegnanti.

Un’edizione importante, la numero 25, ed è una grande soddisfazione per Acea celebrare queste Nozze d’Argento come title sponsor di un progetto scolastico sportivo volto a diffondere esperienze formative, gioia, divertimento, forma fisica e socialità. È un modello didattico di successo, come Acea Scuola.

Lo sport ci insegna a fare squadra, ci permette di condividere valori e passioni, ci spinge a dare il massimo in campo e a sostenere i nostri compagni quando siamo in panchina, e ci forma nelle tecniche per sviluppare la capacità di essere resilienti. Amore per le risorse che la natura ci offre, allenamento, rispetto, disponibilità e collaborazione sono ingredienti imprescindibili nello sport e nella vita per essere campioni. Questi sono anche valori di Acea, e sono certo che vi ispireranno durante questa competizione e nel futuro. Ecco il nostro augurio.
Buon divertimento e in bocca al lupo!

Luca Alfredo Lanzalone
Presidente Acea

Salva

Salva

Salva

Salva

No al bullismo e al cyber bullismo, alziamo un muro contro la droga

No al bullismo e al cyber bullismo, alziamo un muro contro la drogaIl Comitato Regionale FIPAV Lazio e la Polizia Postale e delle Comunicazioni scendono in campo per fare muro contro il bullismo, il cyberbullismo e la droga. La Fipav infatti, per suggellare il sodalizio con la Polizia di Stato, ha deciso di “adottare” l’App YOU POL,
l’applicazione realizzata dalla Polizia di Stato che consente l’invio di segnalazioni, anche in modalità anonima, di episodi di bullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti. Un deciso NO a fenomeni del nostro tempo che vedono coinvolti molti giovani spesso vittime inconsapevoli di vicende a volte con risvolti drammatici.

La sensibilità delle Istituzioni pubbliche e private ha trovato ulteriore conferma nel recente protocollo d’Intesa stipulato tra la Polizia di Stato e il garante della privacy che sancisce misure più rigide in materia di utilizzo del web da parte dei giovani.

La Fipav Lazio, in accordo con la Polizia di Stato sarà in alcune scuole per seminari sull’argomento.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni